Iuc, Tasi e tassa sui rifiuti

La legge di Stabilità ha istituito lo Iuc. Dal punto di vista formale dovrebbe raggruppare la Tasi, e la tassa sui rifiuti. Di fatto ciò risulta solo nominalistica del tutto perchè di fatto i tre tributi vivono tutti di vita propria e hanno scadenze diverse. Per questo vale la pena di ricordare quali sono i termini di pagamento.

Tasi

La prima rata della Tasi si paga entro il 16 giugno solo nei Comuni che hanno pubblicato entro il 31 maggio la delibera con le aliquote sul sito del ministero delle Finanze. Per gli altri i termini di versamento saranno prorogati da un decreto del governo. Le ipotesi in campo sono di uno slittamento a settembre o a ottobre.

Imu

La prima rata dell’Imu si paga entro il 16 giugno in tutti i casi: se il Comune ha pubblicato la delibera Imu 2014 l’acconto si calcola sulle aliquote aggiornate, altrimenti si paga con le regole in vigore nel 2013. Sull’Imu però, meglio ribadirlo, non c’è nessuna proroga perché il calcolo dell’acconto sulla base delle regole dell’anno precedente è previsto dalla normativa.

Tari

La Tari si paga in acconto quando il Comune manda i relativi bollettini di pagamento. I Comuni hanno una discrezionalità nel determinare le tariffe e detrazioni su abitazioni ed imprese, per cui il rischio di errori per chi vuol far da sé è più alto perché presuppone una lettura non superficiale della delibera o perlomeno che vengano messi a disposizione del contribuente strumenti di calcolo che contemplino per ogni Comune tutte le diverse possibilità.